La bellezza di Lecce non conosce stagioni 31 Gennaio 2014

Temperature miti anche d'inverno e lo splendore delle chiese barocche, in una città che ne conta oltre 40. Nel centro cittadino è davvero piacevole vagare senza una meta precisa nelle strette stradine tra palazzi costruiti nel tipico stile barocco, ricco di fregi e decori intagliati nella pietra locale. Un calcare che ricorda il marmo, ma tanto tenero da poter essere lavorato con lo scalpello e usato per la creazione di colonne tortili, balaustre a trafori, frontoni ricurvi, nastri svolazzanti, putti e mascheroni. Dei veri e propri ricami di pietra.

Il monumento che meglio illustra la Lecce barocca, è la basilica di Santa Croce, seguita da Piazza Duomo, raro esempio di piazza chiusa. L'impianto barocco risulta evidente non dalla ricchezza dei decori, ma dalla presenza di una "falsa facciata". Il visitatore che entra nella piazza si trova di fronte la facciata di una chiesa, che solo a una attenta visione si rileva "posticcia". Infatti, immette in una navata laterale, e non in quella centrale. Questa soluzione scenografica fu adottata per evitare al visitatore di trovarsi di fronte a un muro piatto e privo decori. Piazza Duomo rivaleggia da sempre con Piazza Sant'Oronzo. Il salotto elegante di Lecce è in parte occupata dall'Anfiteatro romano riportato alla luce ai primi del Novecento. Nella piazza si trova la colonna con la statua del santo protettore e di fronte il Palazzetto del Sedile, antica sede del Municipio e la chiesetta di San Marco, che testimonia l'esistenza di una colonia di mercanti veneti in città per affari.

Anche la movida notturna e gli appuntamenti enogastronomici non mancano. Per la cena le possibilità sono molteplici e passeggiando in centro è facile trovare un locale invitante, un indirizzo sicuro è l’Osteria degli Spiriti, in via Cesare Battisti 4. Anche il dopo cena riserva le sue sorprese, Lecce, infatti, è una delle città più vivaci della Puglia. Il divertimento a tempo di tarantola si scatena soprattutto nelle notti estive, è vero, ma molti locali sono animati tutto l'anno. Il faro della notte leccese è piazzetta S. Chiara, nel centro storico a due passi dal Duomo e da piazza S. Oronzo, qui trovate pub, bar e ristoranti che durante il fine settimana ospitano musica dal vivo. In un'altra piazza del centro, piazzetta Orsini, c'è uno dei locali più interessanti della città: La tipografia, che offre aperitivi, djset e mostre d'arte.

Un week-end a Lecce conserva intantatto il suo fascino al passare delle stagioni.

« indietro